Prima Pagina

CORIGLIANO (CS) 12-03-10

 Verso l’istituzione di un Stl, Sistema turistico locale provinciale


Negli scorsi giorni si sono svolti presso la Provincia di Cosenza alcuni incontri per avviare un ampio confronto istituzionale e tecnico fra i rappresentanti dei costituenti Stl e la Provincia di Cosenza, al fine di avviare una procedure negoziata per la proposizione alla Regione Calabria di un Sistema Turistico Locale Provinciale. La stessa Regione Calabria, con la Legge Regionale del 8/2008, ha recepito infatti i principi  della riforma nazionale del turismo, disponendo che le Province promuovano gli stessi Stl, attraverso il coinvolgimento attivo dei soggetti pubblici e privati nell'ambito di contesti turistici omogenei.
Lo scorso luglio infatti, - riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Corigliano -  a seguito della pubblicazione del bando da parte della stessa Regione Calabria per il riconoscimento degli stessi STL, sono pervenute, al competente Dipartimento regionale del Turismo, relativamente alla Provincia di Cosenza, cinque richieste di riconoscimento di STL, fra cui  gli STL delle Terre Jonico Silane, del Tirreno Cosentino, della Sibaritide-Pollino. A seguito dell’attività istruttoria, il Comitato Tecnico Regionale ha indicato la necessità di integrare anche le aree territoriali escluse dalle proposte presentate, ciò al fine di una effettiva integrazione territoriale degli stessi STL.
Negli scorsi giorni la Provincia di Cosenza, di concerto con i Soggetti Capofila dei costituenti STL, il Comune di Corigliano per le Terre Jonico Silane, il Comune di Paola per il Tirreno Cosentino, il Comune di Cassano per la Sibaritide Pollino, hanno sottoscritto un protocollo d’Intesa per la costituzione di un STL Provinciale.
“L’istituzione di un Sistema Turistico Provinciale” ha commentato il Sindaco Straface “che riconosce come ambiti turistici rilevanti gli STL delle Terre Jonico Silane, della Sibaritide-Pollino, del Tirreno Cosentino, interpreta pienamente le finalità dei Sistemi Turistici, perché caratterizzato da un’offerta turistica che valorizza al contempo l’integrazione e le specificità degli ambiti riconosciuti rilevanti. Successivamente al riconoscimento da parte della Regione del Sistema Turistico Provinciale, sarà definita la natura giuridica dello stesso, che sarà aperto all’adesione di nuovi soggetti, sia pubblici che privati, che quindi andranno ad integrare il partenariato pubblico-privato già avviato. La Regione Calabria, inoltre, con la Programmazione 2007/2013 emanerà specifici bandi di gara per il finanziamento dei Piani di Azione presentati proprio dagli stessi STL.”