Prima Pagina

REGGIO EMILIA 16-03-10

La nazionale di nuoto di Federica Pellegrini
 in Città per il ‘collegiale Castagnetti’

"Spero che la piscina di Reggio Emilia mi porti fortuna, come accadde quando venni qui per la prima volta – ha detto la Pellegrini. In occasione degli assoluti giovanili, infatti, all’età di 15 anni, mi allenai in questa vasca, e vinsi il titolo italiano." Dal 15 marzo al 3 aprile, la Nazionale italiana di nuoto guidata dalla campionessa olimpica Federica Pellegrini a Reggio Emilia per effettuare la preparazione atletica in vista degli Assoluti nazionali e dei Campionati europei. Lo stage collegiale degli atleti italiani - riferisce testualmente una nota dell’Ufficio stampa del Comune di Reggio Emilia - sarà dedicato ad Alberto Castagnetti, l’allenatore della nazionale improvvisamente scomparso lo scorso ottobre che ha sempre avuto un rapporto di amicizia con la città del Tricolore e ha più volte elogiato la qualità della piscina comunale di via Melato. A dieci anni dal primo allenamento della squadra olimpica nel principale impianto natatorio reggiano, dopo il quale Massimiliano Rosolino conquistò l’Oro e sventolò il Primo Tricolore sul podio di Sidney, per due settimane i sette migliori atleti italiani del momento torneranno a tuffarsi nella vasca da 50 metri e saranno ospiti di una città che ha sempre accolto con entusiasmo e affetto gli azzurri del nuoto. L’evento sportivo che avrà luogo nell’impianto comunale è promosso dall’assessorato allo Sport e organizzato da Giorgio Cimurri con la collaborazione di Coni provinciale, Uisp e società Reggiana Nuoto. La nazionale italiana sarà composta, oltre che dalla campionessa olimpica e mondiale Pellegrini, dagli altri campioni di livello internazionale Emiliano Brembilla, Luca Marin, Federico Colbertaldo, dalle giovani promesse del nuoto Gianluca Maglia, Joseph Davide Natullo, Cesare Sciocchetti, dal commissario tecnico della Nazionale Stefano Morini e dall’ assistente tecnico Federico Bonifacenti. Oggi, in occasione della prima giornata di allenamento, dirigenti e atleti della nazionale hanno incontrato oggi la stampa, insieme all’assessore allo Sport del Comune Mauro Del Bue e a Cimurri. La Pellegrini ha tra l’altro ricordato che fu proprio Reggio Emilia a portarle fortuna, anni fa, quando si allenò per la prima volta nella vasca di via Melato. "A 15 anni – ha detto - venni a Reggio per preparare gli assoluti. E vinsi il titolo italiano. La strada per le Olimpiadi di Londra è ancora lunga, con tante tappe intermedie da affrontare. Ma speriamo che anche questa volta la piscina di Reggio Emilia mi porti fortuna." Alla conferenza stampa di oggi sono intervenuti il coordinatore dell’attività della squadre nazionali di nuoto Marco Bonifazi, il direttore sportivo della Federazione italiana nuoto Gianfranco Saini, il presidente del Comitato regionale Emilia-Romagna della Federazione italiana nuoto Pietro Speziali e il presidente della Reggiana Nuoto Marco Del Monte. Insieme alla Pellegrini c’erano gli atleti Emiliano Brembilla, Luca Marin, Cesare Sciocchetti, Joseph Davide Natullo, il commissario tecnico responsabile del Centro federale di Verona Stefano Morini e Federico Bonifacenti, assistente tecnico. Gli atleti effettueranno gli allenamenti a porte aperte, ogni giorno dalle 8.30 alle 10.30 e dalle 16.30 alle 18.30, nella vasca da 50 metri, dove nel frattempo potranno proseguire le normali attività e gli allenamenti dei nuotatori reggiani.